MUOVERSI

PROGETTO "Periplo"

DSC_8179
DSC_8179

IMG_20180430_084840
IMG_20180430_084840

MARE
MARE

DSC_8179
DSC_8179

1/11

 

 

IL SENTIERO

 

Il sentiero Periplo sarà pensato per essere percorso via terra o via mare, in bici, a piedi, in canoa o in barca, riunendosi all’inizio e alla fine di ogni tappa. Sarà sviluppato attraverso l’unione di sentieri che già esistono e l’esito della creazione partecipata di nuovi laddove fosse necessario.

Si dividerà in: penisola, isole principali e isole minori, collegati da connessioni via mare.

Si estenderà per circa 7900 km di cui 4350 km tra Penisola e isole minori.

Sarà il più possibile lontano dalle strade carrabili e dalle attività turistiche di massa.

Popolo di eroi, di santi, di poeti, di artisti, di navigatori (...), una culla culturale che fonda le radici nel proprio paesaggio, un territorio vario e raro che è riuscito ad essere radice di tanti dei più grandi visionari ed artisti, un paesaggio dal quale tante possibilità straordinarie sono nate, capace di accogliere e raccontare la storia, e le storie di coloro che hanno avuto il coraggio di immergervisi e sentirlo profondamente.

 

Con il desiderio di riscoprire questa intensità nasce Periplo, un progetto promosso dall’associazione Italia in Viaggio che vuole dare la possibilità oggi di vivere ancora quella esperienza di percorrere e sostare lungo un sentiero che disegna l’intero perimetro delle coste italiane, andando alla scoperta della straordinaria singolarità ed energia del nostro paesaggio, immergendosi nei nostri territori. 

 

Periplo è un percorso formativo, fatto di esperienze, viste, punti straordinari, che consente attività turistiche, ma anche riflessioni, percorsi personali alla ricerca di se. È un cammino laico, singolo o di gruppo alla ricerca del limite e del rapporto tra vasto e minuto, cogliendo l’occasione di esplorare tutte insieme o per parti le bellezze delle nostre coste e dei nostri paesaggi e ritrovando in essi l’origine della nostra cultura.

 

 

Il progetto ha come OBIETTIVO NAZIONALE quello di: raccogliere attorno ad un unico cammino i sentieri costieri che già esistono, e laddove necessario crearne e segnalarne di nuovi sviluppando lungo il percorso il tema del rifugio come struttura ricettiva, inteso come luogo in cui sostare, ritrovarsi e raccogliersi.

 

A LIVELLO LOCALE, tappa per tappa il progetto si svilupperà in maniera differente, generando e mettendo a sistema progetti locali, che attivino e ri-attivino i luoghi del paesaggio costiero, dal punto di vista culturale, collettivo  ed urbano.

 

 

Il progetto sarà costruito per parti, partendo dalla promozione di tratte già percorribili, ma poco conosciute, insieme al periplo delle isole minori.

Si propone come obiettivo entro 5 anni di arrivare alla completa copertura del territorio nazionale, per poi proporre il progetto a partnership internazionali, costruendo il periplo dell’intero mediterraneo europeo.

 

 

Si vuole contribuire a promuovere un turismo culturale sostenibile, che unisca territorio, viaggio e formazione e che permetta di attivare e ri-attivare consapevolmente tanti dei luoghi che fuori dal turismo di massa sono sempre riusciti ad essere fonte di energia, ispirazione, ricerca.